Industria lavorazione marmo


L'Azienda è nata nel 1930 a conduzione familiare e si è sviluppata
nel tempo. Nel 1975 Omero Cerrini, avvalendosi di attrezzature tecniche innovative, apre a Castel Giorgio in provincia di Terni la più importante segheria di trasformazione marmi esistente a cavallo delle province di Viterbo, Siena e Terni: la “ Cerrini Marmi”, di cui lo stesso diventa unico proprietario nel 1980, dopo la separazione dalla
“Edil Cerrini”.

Notevoli e numerosissimi i lavori di pavimentazione e ristrutturazione urbana per gli enti pubblici, senza trascurare gli innumerevoli lavori artistici per i privati nell’arredo da giardino e funerario.

La “Cerrini Marmi” si è sempre contraddistinta per la grande attenzione all’ambiente, mantenendosi sempre all’avanguardia e anticipando tutte le disposizioni in materia ambientale e smaltimento rifiuti del processo lavorativo.

Nel 1988, a Firenze, viene conferito ad Omero Cerrini e all’azienda “Cerrini Marmi”il prestigioso attestato di merito: “David D’Oro”, per i successi conseguiti dall’impresa.

La “Cerrini Marmi” è stata anche sostenitrice di moltissime iniziative a sfondo sociale nel circuito sportivo, sponsorizzando attività e squadre agonistiche che si sono contraddistinte per i meriti e i risultati ottenuti.

Omero Cerrini ha spesso contribuito con la propria consulenza, il materiale e il lavoro, a sostenere associazioni di volontariato che agiscono nel campo del sociale e culturale , nell’ambito della messa in opera di monumenti ed opere commemorative (basamento in pietra monumento Papa Paolo III , Canino 2002, per l’Ass. Paolo Farnese Onlus; monumento completo regalato e scolpito a mano, Ass. AVIS Acquapendente 2008).

A contrassegnare l’operato di Omero Cerrini è stata l’incredibile dedizione al lavoro, compresi i periodi di ferie, quando ancora oggi in tale occasione, i giorni di chiusura dell’azienda vengono utilizzati come occasione di ristrutturazione e manutenzione.

Attualmente la Cerrini Marmi s.r.l. è una florida industria, di cui Omero Cerrini ricopre il ruolo di amministratore delegato, è considerata ancora tra le industrie più sviluppate e specializzate del settore lapideo tra la bassa Toscana, l’Umbria e l’Alta Tuscia viterbese.